Articoli

15/07/2019 – Anche nel 2020 l’azienda parmense Zacobi sarà fra gli sponsor che sostengono il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze, squadra ciclistica che da quest’anno è sbarcata nel mondo professionistico come “Cotinental”, con un progetto incentrato sui giovani talenti (tutti Under 23), che in maglia giallogrigiorossa possono crescere senza eccessive pressioni, inserendosi gradualmente nel professionismo.

L’azienda Zacobi Spa è nata oltre trent’anni fa come rivenditore specializzato in prodotti di profumeria di lusso e cosmesi. Negli anni ha superato i confini locali, riuscendo grazie ai continui investimenti in ricerca e sviluppo a collocarsi tra le aziende leader nel settore dell’import-export, non solo in Italia ma anche fuori dal territorio nazionale.
La sua filosofia è da sempre fondata sulla ricerca attenta e costante del miglior assortimento di prodotti di bellezza e articoli per la cura della persona, in uno spirito di grande collaborazione fra clienti e fornitori. Negli anni ha ampliato la propria offerta, che ad oggi comprende, oltre ad articoli di profumeria e cosmesi dei migliori marchi, anche toiletries, prodotti professionali e trattamenti per la cura dei capelli.

Bruno Ortalli e la sua Zacobi sono ormai sponsor storici del nostro Team – spiega Emanuele Brunazzi, presidente della squadra -, visto che fin da quando siamo entrati nel mondo dei Dilettanti, nel 2016, loro erano al nostro fianco. Hanno creduto nel nostro progetto Continental e lo faranno anche l’anno prossimo, non possiamo che ringraziarli per la fiducia e il supporto, assolutamente fondamentali per mettere in pratica le nostre idee”.

Abbiamo sposato il progetto di questa squadra fin dalla sua nascita, nel 2016 – le parole di Bruno Ortalli -, accompagnandola con entusiasmo anche quest’anno nel salto tra i professionisti. Si tratta di una realtà che punta sui giovani e alla quale vogliamo continuare a dare sostegno e fiducia, dal momento che si pone obiettivi a medio-lungo termine. La nostra azienda, storicamente, è al fianco dei giovani, dello sport e dei suoi valori più genuini”.  

14/7/2019 – Il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze si appresta ad affrontare un’altra corsa a tappe di grande prestigio e tradizione per Under 23, il 56° Giro Ciclistico della Valle d’Aosta, che scatta martedì sera con un cronoprologo per concludersi domenica prossima. Una gara fra le più dure per questa categoria, il che è praticamente inevitabile data la conformazione montuosa del territorio. In questa edizione saranno ben 17mila i metri di dislivello, su 694 chilometri di percorso suddivisi in cinque tappe (più il prologo di 2,7 chilometri ad Aosta). Conclusione con la Valtournenche – Breuil Cervinia, dove il traguardo è posto al termine di una salita di quasi trenta chilometri.  

27 le squadre al via, provenienti da 11 paesi diversi, ciascuna delle quali schiererà cinque atleti. Quelli della formazione tosco-emiliana, diretti da Orlando Maini e Roberto Miodini, sono i colombiani Sebastian Castaño, Nacho Montoya (entrambi classe ’97), Wilson Estiben Peña (del ’98) e due atleti italiani al primo anno nella categoria (classe 2000), il ravennate Filippo Baroncini e il pavese Nicolò Parisini, che nell’ultimo periodo hanno dato ottimi segnali, così come Castaño, terzo una settimana fa al Giro delle Valli Aretine.

Questa è una delle corse più dure per la categoria – spiega il team manager Stefano Chiari -, alla quale arriviamo con buone sensazioni dopo i risultati delle ultime due settimane, nelle quali la squadra si è sempre ben comportata. Vedremo come si evolverà la corsa e che segnali daranno, via via, i ragazzi. L’auspicio è quello di ritagliarci uno spazio e una buona visibilità, pur sapendo che non sarà facile. Indubbiamente esperienze come questa, al di là dei risultati che possono arrivare o meno, sono utilissimi alla crescita dei ragazzi e ad abituarli alle gare a tappe”.

56° GIRO CICLISTICO DELLA VALLE D’AOSTA, LE TAPPE:
16 luglio, prologo: Aosta – Aosta, 2.7 km
17 luglio, 1^ tappa: Sainte Foy Tarentaise – Saint Gervais Mont Blanc, 126 km
18 luglio, 2^ tappa: Aymavilles – Valsavarenche, 137 km
19 luglio, 3^ tappa: Ayas – Champoluc, 179 km
20 luglio, 4^ tappa: Orsières – Champex Lac, 128 km
21 luglio, 5^ tappa: Valtournenche – Breuil Cervinia, 120 km

LA FORMAZIONE DEL TEAM BELTRAMI TSA – HOPPLÀ – PETROLI FIRENZE: Filippo Baroncini (Ita, 2000), Sebastian Castaño (Col, 1997), Javier Ignacio Montoya (Col, 1997), Nicolò Parisini (Ita, 2000), Wilson E. Peña (Col, 1998).

05/07/2019 – Lasciata alle spalle la bella serata del Trofeo Città di Brescia, nella quale (martedì) Filippo Baroncini ha chiuso al quarto posto una prestazione di grande spessore in una gara internazionale, per il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze è tempo di concentrarsi sugli impegni del prossimo weekend.
Si tratta di due gare che hanno una lunga tradizione nel panorama dilettantistico: la Pessano – Roncola, in Lombardia, e il Giro delle Valli Aretine, in Toscana, entrambe nella giornata di domenica (7 luglio).
La gara lombarda, Nazionale per Elite e Under 23, partirà alle 10 da Pessano con Bornago, nel Milanese, per concludersi sulla salita di Roncola verso le 13,45. Quattro gli atleti della formazione tosco-emiliana al via: il romagnolo Matteo Domenicali, il bresciano Matteo Furlan, i colombiani Wilson Estiben Pena e Nacho Montoya. 
Il Giro delle Valli aretine, gara regionale per Elite e Under 23 arrivata alla 60^ edizione, vedrà partenza (ore 14) e arrivo a Rigutino, in provincia di Arezzo. 174 i chilometri da percorrere. Anche in questo caso sono quattro gli atleti in maglia giallogrigiorossa al via: il romagnolo Filippo Baroncini, il colombiano Sebastian Castano, il pavese Nicolò Parisini e il parmense Thomas Pesenti. 
Ancora out Tommaso Fiaschi, che ha un braccio ingessato dal 19 giugno, giorno della caduta al Giro d’Italia Under 23 nella tappa Sorbolo-Passo Maniva.

Arriviamo da una prestazione di squadra molto incoraggiante al Città di Brescia – spiega il team manager Stefano Chiari -, che ci ha dato morale. Queste due gare ci serviranno anche a capire a che punto sono i ragazzi in vista del Giro della Valle d’Aosta, in programma fra una decina di giorni, in modo da definire bene la squadra che sarà al via. Dopo le grandi fatiche del Giro d’Italia e il successivo riposo, anche i reduci della corsa rosa sono apparsi in crescita. Ci auguriamo di proseguire su questa strada”.

PESSANO – RONCOLA (7/7): Matteo Domenicali, Matteo Furlan, Wilson E. Pena, Nacho Montoya.

GIRO DELLE VALLI ARETINE (7/7): Filippo Baroncini, Sebastian Castano, Nicolò Parisini, Thomas Pesenti.

01/07/2019 – Si corre domani sera (martedì 2 luglio) il Trofeo Città di Brescia, grande classica in notturna nella città lombarda, con arrivo sulla salita del castello che sovrasta la “Leonessa d’Italia”. 
Alla gara, internazionale per Elite e Under 23, prenderà parte anche il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze (161 gli iscritti totali). La corsa si snoda su un circuito cittadino, estremamente suggestivo, di 5.8 km, da ripetere 21 volte per un totale di 122 km.
La partenza sarà data alle 20.15, mentre l’arrivo è previsto per le 23 e la gara sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook di PMG Sport, oltre che su siti web e piattaforme ad essa collegati.

Saranno sei gli atleti del Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze al via: il parmense Thomas Pesenti (che l’anno scorso, al debutto nella categoria, fu autore di un’ottima prestazione in questa gara), il romagnolo Filippo Baroncini, i colombiani Wilson PenaNacho Montoya,Sebastian Castano e il bresciano (di Castel Mella) Matteo Furlan, che corre in casa.

TROFEO CITTÀ DI BRESCIA (2/7): Filippo Baroncini, Sebastian Castano, Matteo Furlan, Wilson E. Pena, Thomas Pesenti.  

22/6/2019 – Ci sarà anche Matus Stocek, talentuoso atleta classe ’99 del Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze, al via della gara di ciclismo dei Giochi Europei di Minsk 2019 che si disputa domani (23 giugno) nella capitale bielorussa.
Stocek sarà al via con la maglia della nazionale slovacca, che lo ha convocato dopo che già quest’anno lo aveva schierato al via della Gand – Wevelgem per Under 23. Stavolta invece si tratta di una gara open, con i professionisti, che assegnerà l’oro in questa sorta di “Olimpiadi” europee, arrivate alla seconda edizione dopo quella di Baku 2015 (dove s’impose lo spagnolo Luis Leon Sanchez).
La gara si disputerà lungo un circuito ondulato di 15 chilometri da ripetere 12 volte per un totale di 180 km.  

Rappresentare il mio paese in una manifestazione così – le parole di Stocek – non può che essere motivo d’orgoglio. Sarà certamente una gara dura, e avendo già corso in mezzo ai professionisti, grazie al mio Team, so cosa mi aspetta. Cercherò di dare il mio contributo alla squadra e vivere al meglio questa esperienza”.

Matus è un ragazzo che ha un grande potenziale – commenta il tm Stefano Chiari -, è al secondo anno fra gli Under 23 e in questa prima parte di stagione, seppur a sprazzi, ha lasciato intravedere le sue qualità. Vogliamo accompagnarlo nella sua crescita, che passa anche attraverso la partecipazione a gare di questo tipo”

19/06/2019 – Giornata sfortunata al Giro d’Italia Under 23 per il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze e per Tommaso Fiaschi, rimasto vittima quest’oggi di una caduta nelle prima fasi di gara della quinta tappa, da Sorbolo al Passo Maniva. L’atleta senese classe 1997, costretto al ritiro dalla competizione, è stato trasportato all’Ospedale Maggiore di Parma, dove i primi accertamenti hanno evidenziato una lussazione del gomito, che è stato ingessato. I tempi di recupero verranno definiti nei prossimi giorni.

12/06/2019 – In casa Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze è tutto pronto per il Giro d’Italia Under 23, che parte nel tardo pomeriggio di domani (giovedì 13 giugno) con un cronoprologo di 3,6 km in quel di Riccione, per concludersi domenica 23 sulla Marmolada.
La formazione, diretta da Orlando Maini Roberto Miodini, sarà composta da Sebastian Castaño, Matteo Domenicali, Davide Ferrari, Tommaso Fiaschi Thomas Pesenti.

Castaño, scalatore colombiano classe 1997, è reduce da una gara da protagonista al Gp di Lugano, domenica scorsa tra i professionisti, dove è stato in fuga per 120 chilometri, e sarà l’uomo di punta per le tante salite che costellano il percorso del Giro.  
L’altro atleta al quarto e ultimo anno fra gli Under 23 è il toscano Tommaso Fiaschi, che in questa stagione ha vinto una gara ed è salito altre tre volte sul podio (l’ultima delle quali il 2 giugno a Fiorano, terzo). Adatto ai percorsi mossi e dotato di un buonissimo spunto veloce, punterà alle tappe.
Thomas Pesenti, parmense classe 1998, è rientrato da poco alle gare dopo un mese di stop per la frattura dello scafoide, ma ha mostrato di essere già brillante, specialmente domenica scorsa alla Coppa della Pace, nel Riminese, dove ha chiuso 19°. Il velocista del quintetto (anche se saranno rarissime le occasioni per gli sprinter) è il brianzolo Davide Ferrari (del ’99), mentre il più giovane è Matteo Domenicali, classe 2000, al primo anno nella categoria. Scalatore romagnolo, in questa prima parte di stagione ha dimostrato doti (fra cui grinta e determinazione) che gli saranno utili lungo le tante salite previste.

Il Giro Under 23 sarà una grande esperienza per i nostri ragazzi – spiega il team manager Stefano Chiari -, che stanno affrontando un percorso di crescita a metà fra il mondo dei Dilettanti e quello dei professionisti, nel quale le gare a tappe hanno una grande importanza. Il percorso di questo Giro è particolarmente severo, noi lo affronteremo pensando ad una tappa per volta, con quella grinta e quella determinazione che in eventi come questo non possono mancare e con la voglia di metterci in mostra: sia da parte dei ragazzi, sia ragionando come squadra, per promuovere il nostro progetto di squadra Continental che punta sui giovani”.

IL PERCORSO
Dieci le frazioni (un prologo e nove tappe), con tantissima salita. La prima metà del Giro avrà come scenario gli Appennini di Romagna e Toscana (la quarta tappa si conclude sul Monte Amiata), poi saranno le Alpi a prendersi la scena. La quinta frazione (che parte da Sorbolo, nel Parmense) si conclude al Passo Maniva, mentre la successiva, con partenza e arrivo ad Aprica, prevede addirittura per due volte la scalata del Mortirolo, mentre l’ultima è una frazione di soli 35 km, con arrivo al Passo Fedaia.

Giovedì 13 giugno, prologo, Riccione-Riccione, 3.6 km
Venerdì 14 giugno, 1a tappa, Riccione-Santa Sofia, 143.2 km
Sabato 15 giugno, 2a tappa, Bagno di Romagna-Pescia, 173 km
Domenica 16 giugno, 3a tappa, Sesto Fiorentino-Gaiole in Chianti, 145.5 km
Lunedì 17 giugno, 4a tappa, Buonconvento-Monte Amiata, 163.7 km
Martedì 18 giugno, giorno di riposo
Mercoledì 19 giugno, 5a tappa, Sorbolo Mezzani-Passo Maniva, 155.2 km
Giovedì 20 giugno, 6a tappa, Aprica-Aprica, 94.8 km
Venerdì 21 giugno, 7a tappa, Dimaro Folgarida-Levico Terme, 119.9 km
Sabato 22 giugno, 8a tappa, Rosà-Falcade, 134.2 km
Domenica 23 giugno, 9a tappa, Agordo-Passo Fedaia, 35.8 km

TV E STREAMING:
La gara, a parte il prologo, sarà trasmessa in differita (ultima tappa in diretta) dalla piattaforma PMG, sulla pagina Facebook PMG Sport e sul circuito di siti web collegati. In televisione invece, il Giro d’Italia Under 23 andrà in onda su Raisport, anche in questo caso in differita. 

GLI ATLETI AL VIA:
Sebastian Castaño, nato a Tamesis (Colombia) il 12 maggio 1997, vive a Itaguì ed è al quarto anno fra gli Under 23. Scalatore puro che predilige le salite lunghe.
Matteo Domenicali, nato a Imola (Bologna) il 20 ottobre 2000, risiede a Castel Bolognese (Ravenna). Al primo anno fra gli Under 23, è uno scalatore puro.
Davide Ferrari, nato l’8 settembre 1999 a Monza, risiede a Lissone (Monza Brianza). È un velocista al secondo anno nella categoria.
Tommaso Fiaschi, nato a Poggibonsi (Siena) il 22 giugno 1997, vive a Poggibonsi (Siena). Al quarto e ultimo anno fra gli Under 23, predilige i percorsi mossi ed è dotato di un buono spunto veloce.
Thomas Pesenti, nato a Fidenza (Parma) il 16 ottobre 1999, vive a Fontanellato, nel Parmense. Al secondo anno fra gli Under 23, è un corridore sostanzialmente completo, adatto alle gare di un giorno.

06/06/2019 – Nuovo appuntamento tra i professionisti per il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze, domenica in Svizzera al via del 73° Gran Premio Città di Lugano (1.1), che vedrà al via anche tre formazioni World Tour e cinque Professional, con campioni del calibro di Vincenzo Nibali, Fabio Aru, Diego Ulissi e Jan Polanc.

La gara partirà alle 11 (arrivo previsto attorno alle 15,30), e si snoderà lungo un circuito di 22,4 km da ripetere otto volte, per un totale di 179.200 km e un dislivello totale di oltre 4000 metri, in un tracciato che tocca i due rami principali del Ceresio (il golfo di Lugano e quello di Agno) e il laghetto di Muzzano, costeggiando il prestigioso lungolago di Lugano e inerpicandosi sulla Collina d’Oro.
Una gara dal percorso dunque impegnativo, che per la squadra tosco-emiliana vedrà al via Matteo Furlan, Davide Ferrari, Nicolò Parisini, Ottavio Dotti e i colombiani Nacho Montoya e Sebastian Castano, appena rientrati dalla Colombia. i sei atleti saranno diretti da Roberto Miodini.

L’altra metà della squadra parteciperà invece alla 48^ Coppa della Pace, a Sant’Ermete di Rimini, gara internazionale per Under 23 con partenza alle 13.30 e 172 km da percorrere, anche questi con alcune difficoltà altimetriche.
Qui, diretti da Orlando Maini, saranno in gara Filippo Baroncini, Matteo Domenicali, Tommaso Fiaschi, Thomas Pesenti, lo slovacco Matus Stocek e il colombiano Wilson Estiben Pena.

Questo è l’ultimo weekend di gare prima del Giro d’Italia Under 23 – commenta il team manager Stefano Chiari -, per il quale comunicheremo la formazione ad inizio settimana (la corsa rosa prenderà il via il 13, ndr). A Lugano, pur con tutte le difficoltà del caso, i ragazzi avranno modo di fare un’esperienza importante, al fianco di diversi corridori usciti dal Giro d’Italia dei “grandi”. mentre alla Coppa della Pace cercheremo di fare risultato, per dare continuità al terzo posto ottenuto da Fiaschi a Fiorano”.

GP CITTÀ DI LUGANO (9/6): Sebastian Castano, Ottavio Dotti, Davide Ferrari, Matteo Furlan, Nacho Montoya, Nicolò Parisini.
COPPA DELLA PACE (9/6): Filippo Baroncini, Matteo Domenicali, Tommaso Fiaschi, Wilson E. Pena, Thomas Pesenti, Matus Stocek.

24/05/2019 – Impegno in Lombardia, domenica mattina, per il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze, che sarà al via del 15° Trofeo Larghi Pregnana Milanese, gara regionale riservata ai soli Under 23.
Una prova completamente pianeggiante (148 km in tuto), in circuito (di 11,4 km da ripetere 13 volte, con partenza alle 9). La formazione, diretta da Roberto Miodini, schiererà il comasco Ottavio Dotti, il velocista brianzolo Davide Ferrari, il romagnolo Matteo Domenicali, lo slovacco Matus Stocek, il pavese Nicolò Parisini e l’altro romagnolo Filippo Baroncini. Questi ultimi due, domenica scorsa, sono stati protagonisti di un’ottima prestazione a Montelupo Fiorentino, rovinata però da un clamoroso finale, con la mancata segnalazione dell’ultima curva che ha fatto sbagliare strada a Parisini e Baroncini, scattati in coppia verso quella che poteva essere una strepitosa doppietta.

Come ho detto domenica scorsa, dopo la beffa di Montelupo Fiorentino, dobbiamo trasformare la rabbia di quella giornata in carica emotiva – spiega Miodini -. Vogliamo riprenderci quello che ci è stato tolto, anche se sappiamo non sarà semplice. Però la condizione dei ragazzi è davvero buona e dobbiamo cercare di sfruttarla per ottenere altri buoni risultati. Quella di Pregnana è una gara che spesso si risolve in volata, soluzione per la quale punteremo su Davide Ferrari. Ma saremo vigili, per sfruttare altri eventuali sviluppi della gara”.

TROFEO LARGHI (PREGNANA MLANESE, 26/5): Filippo Baroncini, Matteo Domenicali, Ottavio Dotti, Davide Ferrari, Nicolò Parisini, Matus Stocek.

13/05/2019 – Ora è ufficiale: il Team Beltrami TSA – Hopplà – Petroli Firenze si è qualificato per il Giro d’Italia Under 23 e quindi sarà al via della prossima corsa rosa “baby”, in programma dal 13 al 23 giugno (si parte con un cronoprologo da Riccione). Erano 16 i posti messi a disposizione dall’organizzazione per le formazioni italiane, che dovevano qualificarsi mediante un sistema di punti da totalizzare entro domenica 12 maggio.  Missione compiuta quindi per i ragazzi diretti da Orlando Maini e Roberto Miodini. 

La soddisfazione della squadra Continental tosco-emiliana nelle parole del team manager Stefano Chiari: “Partecipare al Giro Under 23 era sicuramente uno degli obiettivi stagionali. Qualificarci è stato un po’ più complicato del previsto, per una serie di motivi. Innanzitutto perché, avendo compiuto la scelta di far gareggiare spesso i nostri ragazzi tra i professionisti, che riteniamo il miglior viatico per la loro crescita e il motivo principale che ci ha portato quest’anno a diventare squadra Continental, ci ha logicamente costretto a saltare diverse gare del calendario dilettantistico nelle quali avremo potuto lottare per i punti. 
E poi perché, essendo diventati una Continental, non ci sono stati riconosciuti i dieci punti della partecipazione al campionato italiano della cronosquadre 2018, quindi siamo dovuti ripartire da zero, a differenza di gran parte delle altre contendenti. 
Aggiungiamo gli infortuni di alcuni elementi come Dotti, ai box per due mesi, e di Pesenti che venti giorni fa si è fratturato un polso, ed ecco che abbiamo incontrato ulteriori ostacoli lungo il nostro percorso. Ma alla fine comunque siamo riusciti a entrare nel lotto delle qualificate, in particolar modo vincendo a Poggio alla Cavalla e salendo sul podio di gare Nazionali come la Milano-Busseto, la Vicenza-Bionde e il Trofeo Papà Cervi. Ora abbiamo un mese per concentrarci sull’avvicinamento alla corsa rosa e cercare di prepararla nel migliore dei modi: sarà una grande esperienza per tutto il Team, una vetrina davvero speciale per il nostro progetto
“.