Articoli

Sport, ciclismo – comunicato stampa

31/10/2019 – Anche nel 2020 sarà  Erreà Sport a firmare l’abbigliamento per il dopo gara e il tempo libero di atleti e staff del Team Beltrami, squadra ciclistica emiliana che si appresta ad affrontare la sua seconda stagione nel mondo professionistico come formazione Continental.
Un salto in alto che aveva già visto Erreà Sport al fianco della squadra presieduta da Emanuele Brunazzi e che ora viene rinnovato per una stagione, la prossima, che vedrà il Team Beltrami ampliare il proprio organico e incrementare il calendario di gare professionistiche.

Azienda italiana (con sede a San Polo di Torrile, in provincia di Parma) specializzata nella produzione di abbigliamento tecnico sportivo, Erreà Sport rappresenta oggi una realtà internazionale presente in oltre 80 paesi. Nata nel 1988, Erreà è marchio leader riconosciuto ovunque come sinonimo di qualità, esperienza e competenza per lo sport, con un’esperienza ormai consolidata anche nel mondo del ciclismo per ciò che riguarda l’abbigliamento dopo gara.

Erreà è un brand che, nato nelle nostre stesse zone, si è fatto conoscere in tutto il mondo – spiega Emanuele Brunazzi, presidente del Team Beltrami – anche e soprattutto per la qualità dei suoi prodotti. Per una squadra come la nostra, da sempre attenta ad ogni dettaglio tecnico, poter vestire i ragazzi e lo staff con capi firmati Erreà rappresenta un valore aggiunto”.

Sarà Simone Zanni uno dei velocisti di punta del Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli per la prossima stagione. Bresciano, nato a Gavardo il 26 settembre del 1997 e residente a Bione, in Valle Sabbia, nelle ultime due stagioni ha militato tra le fila della Gallina Colosio Eurofeed e quest’anno ha ottenuto una vittoria (a Camponogara) e due secondi posti (a Salizzole e a Terranuova Bracciolini).
Un altro tassello che va dunque ad aggiungersi alla formazione che stanno costruendo per l’anno prossimo il presidente Emanuele Brunazzi e il team manager Stefano Chiari. Sono già stati annunciati gli innesti di Federico Burchio, Thomas Pesenti, Gabriel Parola, Pietro Olocco e Simone Buda, che si aggiungono ai confermati Kevin Pasini, Davide Debenedetti, Michele Bertaina, Alex Ponti e Manuele Tarozzi. Un organico ormai prossimo ad essere definitivamente completato  con gli ultimi rinforzi, che verranno comunicati a breve.

Cercavamo un velocista che avesse potenzialità ed entusiasmo, oltre ad un’età interessante per la categoria – spiega il presidente Brunazzi -, e crediamo di averlo trovato in Simone Zanni. Nel 2018 sarà al terzo anno tra gli Under 23, ha già dimostrato di avere qualità interessanti e lavoreremo con lui per fare in modo che prosegua nei suoi miglioramenti, augurandoci di raccogliere soddisfazioni reciproche”.

Penso che questa sia la squadra giusta per fare il salto di qualità – le parole di Zanni -. Il mio obiettivo per il 2018 è quello di ottenere risultati che mi possano far notare dal mondo del professionismo, ma prima di tutto per ripagare la fiducia che il team manager Chiari e tutto il Team hanno riposto in me”.

Due gare particolarmente adatte ai velocisti attendono il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli tra domani (sabato 30 settembre) e martedì (3 ottobre): prima l’85° Circuito Molinese a Molino dei Torti, in provincia di Alessandria, poi il 67° Gp di Calvatone, nell’omonima località del Cremonese. Due tradizionali appuntamenti del finale di stagione, nei quali la squadra biancorossonera del presidente Emanuele Brunazzi e del team manager Stefano Chiari cercherà di dare continuità e, se possibile, migliorare i buoni risultati ottenuti negli ultimi tempi. Proprio una settimana fa, a Bozzolo (nel Mantovano ma a pochi chilometri da Calvatone), Filippo Fiorelli ha colto un bel quinto posto al termine di una lunga fuga, mentre martedì, ad Alzano Scrivia (che si trova a due passi da Molino dei Torti), Rino Gasparrini ha chiuso in nona posizione, risultando però secondo nella volata del gruppo e dimostrando così di essere in condizione per un buon finale di stagione.

Entrambe le prossime gare si disputano su circuiti pianeggianti: di 6 chilometri quello in Piemonte, di 2,7 quello in Lombardia.

Martedì ho seguito personalmente la squadra ad Alzano Scrivia – spiega il presidente Brunazzi -, notando la voglia, da parte di tutti, di finire bene questa stagione. Se anche nei prossimi appuntamenti avremo la determinazione giusta, allora sono sicuro che i risultati continueranno ad arrivare

Di seguito programma e convocati dei prossimi appuntamenti:

Sabato 30 settembre, 85° Circuito Molinese a Molino dei Torti (Alessandria), 115 km, partenza ore 14.

Percorso: Molino Dei Torti – C.Na Maddalena – Alzano Scrivia – Molino Dei Torti (Circuito da ripetersi 19 volte). Tot. Km. 115.

Convocati: Michele Bertaina, Davide Debenedetti, Francesco Delledonne, Filippo Fiorelli, Rino Gasparrini, Moreno Giampaolo, Giosuè Mattio, Kevin Pasini, Simone Piccolo, Alex Ponti, Christian Scerbo, Manuele Tarozzi.

 

Martedì 3 ottobre, 67° Gp di Calvatone (Cremona), 100 km, partenza ore 14,30.

Percorso: Circuito cittadino di km 2.700 da ripetersi 37 volte per un totale di km 99.900. via Umberto I°, Via Vecchia di Piadena, Strada Vicinale Virsecchi, Via Santa Maria.

Convocati: da definire.

Thomas Pesenti, il più vincente quest’anno tra i corridori Juniores emiliano romagnoli (quattro i suoi successi fin qui), l’anno prossimo passerà tra i Dilettanti e lo farà restando nella sua regione: indosserà infatti la maglia biancorossonera del Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli, squadra a metà tra le province di Parma e Reggio Emilia.

Pesenti, parmense di Fontanellato (classe 1999) che corre nel Noceto-Nial, domenica a Calcara (Bologna) ha ottenuto il suo quarto successo stagionale, dopo quelli di Borgo Panigale, Longiano e Santo Stefano Magra. Quest’anno ha ottenuto anche due secondi posti e tre terzi, oltre ad aver conquistato la maglia di miglior scalatore all’ultimo Giro della Lunigiana.
Per la squadra del presidente Emanuele Brunazzi e del team manager Stefano Chiari si tratta del secondo acquisto per il 2018, dopo quello già ufficializzato del romagnolo Simone Buda, altro atleta attualmente tra gli Juniores.

“Pesenti è stato uno dei principali protagonisti quest’anno tra gli Juniores – spiega il presidente Brunazzi -, cosa che non ci è certo sfuggita, a maggior ragione perché il ragazzo è proprio delle nostre zone. Siamo ben felici di poterlo inserire in squadra: stiamo ringiovanendo l’organico in vista della prossima stagione, cercando di puntare su ragazzi con qualità e vogliosi di crescere insieme a noi. Pesenti ha entusiasmo e umiltà, due caratteristiche basilari per fare questo sport nel modo giusto”.

⁠⁠⁠17/05/2017 – In seguito alla chiusura del periodo di qualificazione per il Giro d’Italia Under 23, con pubblicazione della classifica comprendente le 16 squadre ammesse alla gara, il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli tiene a puntualizzare d’avere già deciso, da alcune settimane, di dover rinunciare giocoforza alla partecipazione alla corsa rosa, a causa della serie di infortuni e problemi di salute che hanno colpito parte dei nostri Under 23.
Davide Plebani infatti è alle prese con un problema di salute che gli permetterà di rientrare alle gare solo tra alcune settimane, mentre Simone Piccolo e Kevin Pasini sono incappati in incidenti di gara che li hanno tenuti lontani dalle corse per diverso tempo (Pasini è rientrato da poco, Piccolo è ancora out). Per cui, a parte Debenedetti e Cancarini, nel novero degli Under 23 rimarrebbero i cinque corridori al primo anno nella categoria, i quali però saranno impegnati, in quel periodo (prima metà di giugno), nella preparazione dell’esame di maturità.
Dunque neppure il posto a disposizione della miglior squadra tra quelle affiliate nelle regioni dove transita la corsa (è il caso appunto dell’Emilia Romagna) avrebbe mutato la decisione presa dallo staff tecnico del Team, che aveva comunicato di dover rinunciare anche a quella possibilità.

“A malincuore non saremo presenti al Giro d’Italia Under 23 – le parole del presidente del Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli, Emanuele Brunazzi -. I problemi di salute di Plebani, che comunque il ragazzo sta risolvendo, uniti agli incidenti occorsi a Piccolo e Pasini, ci hanno costretto già da tempo a desistere dall’idea di partecipare alla corsa rosa, oltre a complicare comunque non poco la caccia ai punti. Stesso discorso per quanto riguarda il posto riservato alla miglior squadra tra quelle affiliate in Emilia Romagna: al di là di chi ha doppie affiliazioni, possibilità che tra l’altro noi mai abbiamo preso in considerazione, non c’erano le condizioni neppure per intraprendere questa strada.
Tornando all’argomento corridori, non ci sembrava poi il caso di distogliere uno o più ragazzi del primo anno dalla preparazione dell’esame di maturità, un momento importante della loro vita, che ha la priorità sull’attività sportiva, a maggior ragione nella stagione d’esordio in categoria, che deve vederli crescere in tutta tranquillità, senza pressioni. Facciamo un grande in bocca al lupo all’organizzazione del Giro, con l’auspicio di potervi prendere parte l’anno prossimo”.

15/6/2016 – A circa quattro mesi dall’esordio ufficiale del Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli, squadra dilettantistica nata tra le province Parma e Reggio Emilia durante lo scorso inverno, che in questa prima metà di stagione ha già ottenuto riscontri più che positivi (con due vittorie e tre secondi posti) il presidente Emanuele Brunazzi e il team manager Stefano Chiari stanno gettando le basi per crescere ulteriormente nel 2017.
In quest’ottica comunicano la conferma, per la prossima stagione, del direttore sportivo Giancarlo Raimondi, che già nello scorso autunno avevano individuato come il tecnico ideale a cui affidare la guida della formazione biancorossonera.

Abbiamo rinnovato la nostra fiducia a Raimondi – spiega Brunazzi -, perché sia in fase di costruzione della squadra, sia per come l’ha condotta in questi primi mesi, ha dimostrato di meritarla pienamente. Con lui abbiamo iniziato un progetto che fin dalla sua nascita non intendeva limitarsi a questa prima annata e che abbiamo sempre voluto affrontare facendo un passo alla volta. La sua conferma dà continuità al lavoro di tutta la squadra e auspichiamo che sia il primo tassello di un’ulteriore crescita”.

Non posso che essere felice per questa conferma – le parole di Raimondi, ex professionista cremasco di Spino d’Adda, classe ’72 – e ringrazio la dirigenza per avermelo comunicato così in anticipo. Sapere di restare anche l’anno prossimo all’interno di questo team significa poter dare continuità al lavoro che stiamo svolgendo quest’anno, ovviamente con l’obiettivo e la speranza di migliorare quanto di buono stiamo già facendo”.